1. Scheda Adesione Al Consorzio Turistico Laceno – Versione Pdf scaricabile

 CONSORZIO TURISTICO

BAGNOLI-LACENO

 

Regolamento Interno

 

ANNO 2011

 

Approvato dall’Assemblea dei Soci nel giorno 2 dicembre 2010

 

TITOLO I

ASSOCIATI – ADESIONE – CONTRIBUTI

 

ARTICOLO 1

Fanno parte del Consorzio: i Soci Ordinari e Soci Sostenitori. I Soci sostenitori non sono computati nel numero di associati previsto dalla legge, nonché nel numero legale per la validità dell’Assemblea e non hanno diritto di voto nelle deliberazioni dell’Assemblea consortile; possono invece votare il rappresentante o rappresentanti delle categorie tra i soci ordinari.

Gli Enti Pubblici, i privati, le associazioni e altri enti e organismi che non esercitano attività imprenditoriale possono partecipare al Consorzio in qualità di Soci Sostenitori.

 

ARTICOLO 2

Gli aderenti al Consorzio sono vincolati alle deliberazioni e Regolamento interno approvati dai suoi organi.

Le quote di ammissione costituiscono il Fondo Consortile.. La quota conferita s’intende acquisita definitivamente al Fondo Consortile e non dà diritto a rimborso alcuno in caso di recesso o esclusione. La qualifica di Socio Sostenitore, si ottiene con apposita richiesta da formulare alla Giunta Esecutiva e con il versamento della quota associativa annua minima stabilita dal presente regolamento interno. La qualifica di Socio Sostenitore decade con il mancato pagamento della Quota Associativa annuale stabilita.

Le disposizioni di cui al precedente comma non sono applicabili agli Enti pubblici data la loro qualifica di Socio Sostenitore, in quanto la regolazione dei rapporti reciproci avviene esclusivamente tramite apposito Regolamento.

 

ARTICOLO 3

Ciascun socio ordinario può recedere dal Consorzio.

Il recesso lascia fermi e impregiudicati gli obblighi dei contributi e qualsiasi altro obbligo del socio verso il Consorzio. Il recesso comporta la perdita della qualità di socio.

Il socio receduto non da diritto al rimborso della quota di ammissione conferita, che s’intende acquisita definitivamente al Fondo Consortile.

Il socio receduto non ha diritto alla restituzione di eventuali versamenti anticipati in conto in conto del contributo degli anni successivi, di cui al successivo articolo 4.

Il mancato versamento dei contributi di cui al successivo articolo 4 secondo le modalità previste dal presente regolamento interno, comporta l’esclusione del socio ordinario inadempiente dal Consorzio.

La perdita dei requisiti soggettivi, (appartenenza ad una delle categorie individuate nel Regolamento interno ai fini della misura della contribuzione) comporta l’esclusione dal Consorzio del Socio Ordinario.

 

ARTICOLO 4

Per l’espletamento dell’attività ed il raggiungimento degli scopi sociali, i Soci Ordinari devono versare un contributo annuo obbligatorio in denaro nella misura e secondo le modalità stabilite dal presente Regolamento interno.

Il contributo annuo obbligatorio sarà utilizzato oltre che per le spese di funzionamento del Consorzio, per la realizzazione del programma annuale di massima delle attività predisposto dalla Giunta Esecutiva e sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Ordinaria contestualmente al Bilancio.

I Soci Ordinari sono altresì tenuti a prestare i servizi stabiliti dal Regolamento interno.

La Giunta Esecutiva ha facoltà:

–                  di chiedere versamenti anticipati in conto del contributo annuo;

–                  di chiedere versamenti anticipati in conto del contributo degli anni successivi qualora per esigenze di carattere straordinario L’Assemblea dei Soci approvi un programma di attività comportante un esborso superiore alla somma dei contributi annuali .

I Soci Sostenitori privati che non sono qualificabili quali imprenditori ma sono titolari di attività economiche ed hanno interesse allo sviluppo turistico nel territorio di cui all’art. 1, qualora s’impegnino a versare la somma stabilita nel Regolamento interno, possono beneficiare delle iniziative consortili ed in particolare hanno diritto ad usufruire di forme di pubblicità delle loro attività, nonché dei servizi d’informazione e prenotazione.

 

TITOLO II

ORGANI DEL CONSORZIO

 

ARTICOLO 5

Sono organi del Consorzio:

–                  L’Assemblea Generale;

–                  Il Presidente;

–                  Il Vice Presidente;

–                  La Giunta Esecutiva.

 

TITOLO III

L’ASSEMBLEA GENERALE

 

ARTICOLO 6

L’Assemblea rappresenta l’universalità dei Soci Ordinari e le sue deliberazioni, assunte in conformità alla legge ed allo Statuto obbligano tutti i soci ancorché non intervenuti, astenuti o dissenzienti.

L’Assemblea approva il Regolamento interno del Consorzio predisposto dalla Giunta Esecutiva che sarà vincolante per ciascun socio e disciplinerà le materie previste dallo Statuto e quelle altre materie che, per la loro natura, possono legalmente essere sottoposte un tale tipo di disciplina.

Il presente Regolamento sarà approvato con la stessa maggioranza prescritta per le modifiche statutarie.

L’Assemblea è ordinaria e straordinaria e può essere convocata anche fuori della sede legale, purchè nel territorio del Comune di Bagnoli Irpino.

L’Assemblea sia ordinaria che straordinaria è convocata dal Presidente e dalla Giunta Esecutiva con lettera  al domicilio risultante dal libro soci, almeno dieci giorni prima di quello fissato per l’adunanza e contenente l’indicazione del giorno, dell’ora, del luogo dell’adunanza e l’elenco delle materie da trattare. In caso di urgenza è ammessa la convocazione per fax, telex o telegramma con preavviso di tre giorni.

 

ARTICOLO 7

Possono partecipare all’Assemblea i soci regolarmente iscritti sul libro soci.

La data di iscrizione deve essere antecedente di almeno due giorni a quella in cui sono spedite le convocazioni.

Le deliberazioni sono prese a maggioranza dei votanti senza tenere conto degli astenuti.

Ogni socio ha diritto ad almeno un voto.

Nel caso in cui l’Assemblea sia chiamata a deliberare sulla proposta di scioglimento del Consorzio o su modificazione da apportare allo Statuto, le sue deliberazioni sono valide, se ottenuti con il voto favorevole di almeno 2/3 dei soci ed in seconda convocazione con il voto favorevole di almeno i 2/3 dei soci intervenuti.

Le richieste di modifiche statutarie e di scioglimento del Consorzio di cui al comma precedente devono essere proposte dalla Giunta Esecutiva e sottoposte all’Assemblea straordinaria appositamente convocata per l’approvazione.

 

ARTICOLO 8

I verbali dell’Assemblea Generale, sono redatti, approvati e firmati dal Presidente dell’Assemblea, dal Direttore del Consorzio o dal Segretario d’Assemblea salvo che le disposizioni di legge prescrivano la redazione notarile dei verbali.

Nel verbale devono essere riassunte, per richiesta degli imprenditori aderenti le loro dichiarazioni.

 

TITOLO IV

LA GIUNTA ESECUTIVA

 

ARTICOLO 9

L’Amministrazione del Consorzio è affidata alla Giunta Esecutiva, composta da  9 membri scelti dall’Assemblea nell’ambito degli imprenditori aderenti al consorzio.

Data la forma consortile prescelta e la necessità di dare rilievo alle categorie dei soci, per meglio perseguire lo scopo mutualistico del Consorzio medesimo, l’Assemblea dei Soci, dovrà scegliere i consiglieri garantendo la seguente rappresentanza:

ALLEGATO A

La categoria di appartenenza di ciascun socio è quella dichiarata nella domanda di ammissione per i nuovi soci (art. 13). Ogni socio ordinario potrà votare per ogni categoria per il numero di posti in Giunta. Possono essere votati per far parte della Giunta i soci iscritti da almeno un anno.

Nel caso vi siano categorie senza soci ordinari, non ci sarà la rappresentanza nella Giunta.

Hanno diritto di partecipazione alle riunioni della Giunta Esecutiva, in qualità di Soci Sostenitori, senza diritto di voto, per mezzo di loro rappresentanti, il Comune di Bagnoli I. (AV),l’Ente Provinciale per il Turismo di Avellino, la Comunità Terminio-Cervialto, la Provincia di Avellino.

I membri della Giunta Esecutiva restano in carica 3 anni e possono essere rieletti. Il Presidente scelto dalla Giunta, non può essere eletto per tre mandati esecutivi.

In caso di dimissioni o decadenza di un membro di Giunta, la sostituzione sarà immediatamente effettuata con il primo dei non eletti all’ultima votazione effettuata.

La convocazione della Giunta Esecutiva avrà luogo mediante lettera inviata a mano al domicilio di ciascun Consigliere, almeno cinque giorni prima del termine fissato per l’adunanza, indicando la località della riunione, l’ora, il giorno e l’elenco delle materie da trattare.

In caso di comprovata urgenza potrà essere convocata a mezzo telegramma, telex o telefax, con la sola osservanza del termine di quarantotto ore.

La Giunta Esecutiva nomina il Direttore come previsto dal presente Regolamento Interno.

La Giunta Esecutiva non può predisporre piani di spesa senza la copertura finanziaria o la disponibilità di cassa. Per le spese eccedenti, non può deliberare senza la maggioranza dei due terzi degli aventi diritto a voto.

 

TITOLO V

FONDO CONSORTILE – BILANCIO

 

ARTICOLO 10

Il Fondo Consortile è costituito:

a)     Quote di ammissione annue dei Soci Ordinari.

b)     Contributi obbligatori annuali.

Entrambe nella misura stabilita dal presente Regolamento Interno.

 

 

ARTICOLO 11

Con i contributi obbligatori annuali previsti nel presente Regolamento Interno, i contributi straordinari di privati o di Enti Pubblici, salvo si tratti di contributi finalizzati e con i proventi derivanti dall’investimento del Fondo Consortile, si procede alla spesa dell’attività consortile; l’esercizio va dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

 

TITOLO VI

DIRETTORE

 

ARTICOLO 12

Il direttore costituisce l’organo tecnico attraverso cui la Giunta Esecutiva e le sue articolazioni svolgono le loro mansioni di gestione interna.

Spettano al direttore le seguenti mansioni:

–                  partecipare alle riunioni dell’assemblea ordinaria e della Giunta Esecutiva anche con funzioni di segretario;

–                  dare esecuzione alle deliberazioni della Giunta Esecutiva;

–                  attuare il programma annuale predisposto dalla Giunta Esecutiva e approvato dall’assemblea;

–                  formulare eventuali proposte al consiglio di amministrazione;

–                  firmare la corrispondenza e tutti gli atti che non siano di competenza del presidente;

–                  adottare i provvedimenti per il miglioramento dell’efficienza e della funzionalità dei servizi forniti dalla società;provvedere alle spese indispensabili per la gestione ordinaria della società, previa apposizione del visto di autorizzazione da parte del presidente.

Il direttore dovrà relazionare mensilmente circa il proprio operato al presidente il quale, qualora ravvisi delle irregolarità provvederà ad informare la Giunta Esecutiva ed il collegio sindacale.

 

SOCI ORDINARI

 

ARTICOLO 13

Per ottenere la qualifica di soci Ordinari, in seguito all’accettazione al Consorzio, i richiedenti sono soggetti alla quota di ammissione annua,  stabilita in € 50,00 , da versare in unica soluzione, entro il 28 febbraio.

Le categorie di appartenenza dei soci sono:   ALLEGATO A

 

SOCI SOSTENITORI

 

ARTICOLO 14

La quota associativa annua da versare per ottenere la qualifica di socio sostenitore è fissata nell’importo minimo di € 100,00.

 

TITOLO VII

CONTRIBUTO ANNUO OBBLIGATORIO

 

ARTICOLO 15

Per permettere al Consorzio di realizzare il programma annuale predisposto dalla Giunta Esecutiva, i Soci Ordinari devono versare un contributo annuo secondo : ALLEGATO A

 

 

 

 

ARTICOLO 16

Alcune categorie di Soci Ordinari (indicati con l’asterisco in ALLEGATO A), che operano con le proprie attività imprenditoriali in Bagnoli Irpino anziché nella frazione Laceno, contribuiscono a 1/2 del contributo annuo obbligatorio corrispondente.

 

ARTICOLO 17

Per i casi che non rientrano nei precedenti art. 13,14,15 e 16, viene dato pieno mandato alla Giunta Esecutiva del Consorzio, per stabilire la definizione di un accordo.

 

ARTICOLO 18

Il pagamento della fattura emessa dal Consorzio a fronte della quota di contribuzione annua obbligatoria andrà, di norma, effettuata entro il 28 febbraio e il 30 settembre di ogni anno (quest’ultima data per i soci che versano un contributo superiore a € 250,00 e il contributo sarà diviso in due fatture).

 

ARTICOLO 19

In caso di sospensione dell’attività per cause di forza maggiore o di cessazione della medesime da parte di un socio la Giunta Esecutiva potrà sospendere l’obbligo dello stesso nella continuazione degli impegni di cui ai precedenti articoli.

 

ARTICOLO 20

La Giunta Esecutiva potrà derogare da quanto stabilito dal presente regolamento per situazioni particolari.

 

ARTICOLO 21

La partecipazione al Consorzio comporterà dei benefici diretti ed indiretti che la Giunta Esecutiva dovrà accordare, ad esempio:

 

benefici diretti

–                  possibilità di partecipare ad iniziative promozionali;

–                  acquisto scontato di merci e servizi per le aziende;

–                  iniziative promozionali specifiche per i soci;

–                  stampa di materiale promozionale;

–                  pubblicità mass-media;

–                  utilizzo di infrastrutture tipo sale riunioni; etc. ;

–                  gli esercizi aderenti al Consorzio verranno preferiti dagli altri soci e consigliati alla clientela.

 

Benefici indiretti

–                  garanzia di un supporto economico ed organizzativo per manifestazioni ad alto livello;

–                  marketing e pubblicità della località;

–                  realizzazione e gestione infrastrutture;

–                  iniziative di abbellimento della località;

–                  partecipazione ad Enti o altri organismi ritenuti necessari per lo sviluppo turistico.

 

 

 

 

 

 

 

ALLEGATO A                                       (Soci ordinari:quota di ammissione annua € 50,00)

 

Imprese di trasporto a fune, industrie:

(n. 1 rappresentante in Giunta)

imprese di trasporto a fune, aziende con numero di personale superiore alle 50 unità: quota € 1.000,00

 

Albergatori, extralberghiero:

(n. 2 rappresentanti in Giunta)

 

alberghi: quota € 750,00*

case pensioni, casa per vacanze, multiproprietà in residence, alloggiamenti in agriturismo, affittacamere, residence turistico alberghiere,B & B, country house, ecc:

con ristorante quota € 350,00* (piccole strutture) – senza ristorante quota € 250,00*

 

Ristorazione:

(n. 2 rappresentanti in Giunta)

ristoranti, pizzerie, ecc: quota € 500,00*

tavole calde, bar, pub, pasticcerie, ecc. : quota € 150,00-quota € 100,00 (piccole strutture)

 

Settore alimentare:

(n. 2 rappresentanti in Giunta)

 

alimentari, macellerie, fruttivendoli, pescherie, panifici, prodotti aziendali e tipici, caseifici, ecc. : quota € 100,00

 

Settore non alimentare:

(n. 1 rappresentante in Giunta)

mercerie, cartolibrerie, giornali, tabaccherie, gioielli e preziosi, articoli da regalo, abbigliamento, calzature, articoli sportivi, ferramenta, mobili, negozi di tecnologia, prodotti farmaceutici, prodotti per l’agricoltura, carburanti, ricambi, lavanderie, fiorai, ecc. :

quota € 100,00

 

Servizi e professioni:

(n. 1 rappresentante in Giunta)

cooperative di servizi, barbieri, fotografi, estetisti, trasporti, allevatori, falegnami, elettricisti, noleggi attrezzature, idraulici, officine meccaniche, lavorazione ferro, lavorazione legno ed altro, agenzie immobiliari, agenzie di viaggio, agenzie d’affari, imprese edili, ecc. :

quota € 100,00

 

* Le aziende che operano in Bagnoli versano  ½ della quota.

 

 

Soci Sostenitori

(nessun rappresentante in Giunta)

Enti pubblici, privati, associazioni, professionisti (medici, avvocati, ingegneri, ecc.), ecc. : quota € 100,00 (corrisponde quota di ammissione annua)