Le escursioni naturalistiche

31.08.2017, Il comunicato (Consorzio Turistico Bagnoli-Laceno e Irpinia Trekking)

Nell’ambito della programmazione per la riscoperta e la salvaguardia del nostro patrimonio paesaggistico è stato sottoscritto tra il Comune e il Consorzio Turistico “Bagnoli-Laceno”, una convenzione per quel che riguarda la rete sentieristica del Laceno. A tal proposito il Consorzio ha ritenuto opportuno firmare un protocollo d’intesa con l’associazione Irpinia Trekking, in modo tale da sfruttare le capacità e l’esperienza  che tale associazione ha in merito al trekking montano e non solo.

Le escursioni organizzate da Irpinia Trekking, in collaborazione con il Comune e il Consorzio, hanno ottenuto numerose adesioni dovute sicuramente alle nostre spettacolari montagne ma anche alla bravura dell’associazione.

*****

La relazione dell’associazione Irpinia Trekking:    

Anche questa estate è stato stilato un programma delle escursioni a cura dell’Associazione Irpinia trekking (affiliata FIE), e che si sono svolte soprattutto nel territorio di Bagnoli. Escursioni che hanno avuto un riscontro positivo da parte dei numerosi turisti che vi hanno aderito. Le escursioni differenziate a seconda delle difficoltà e dell’impegno necessario da parte degli avventori hanno consentito di visitare gli angoli più suggestivi del nostro territorio, illustrando le particolarità della ricca flora, delle imponenti faggete, le radure in quota, la fauna che vive in tali ambienti senza tralasciare riferimenti agli aspetti idrogeologici e storici sia di Bagnoli che dell’altopiano di Laceno. Tra le tante, sono state fatte escursioni al monte Cervialto, la vetta più alta (1.809 m.s.l.m.), ed alla Fiumara di Tannera (900 m.s.l.m.), quest’ultima in particolare è quella che entusiasma di più soprattutto i giovani in quanto si offre la possibilità di visitare sia l’inghiottitoio della grotta di “Strazzatrippa” che la sua risorgenza sull’altro versante della montagna che l’accoglie.

Laceno-escursione-agosto-2017

Le escursioni che hanno visto il maggior numero di partecipanti e che hanno comportato maggior impegno da parte dei cinque accompagnatori sono state quelle organizzate a favore dei partecipanti alla Mariapoli, iniziativa del Movimento dei Focolari svoltasi a Laceno, dal 13 al 16 luglio 2017.  Sono stati previsti tre differenti itinerari.

Al primo, che prevedeva un percorso non troppo difficile e per questo adatto a tutti,  hanno partecipato circa 70 novelli escursionisti che hanno potuto ammirare da vicino la bellezza della natura del nostro territorio partendo dal punto “Belvedere” per rasentare la sorgente Tronola, il Vivaio Forestale,  attraversare la piana fino al lago e concludersi con la visita dell’eremo di S.Guglielmo, il santo fondatore dell’Abbazia di Montevergine, e di quella del Goleto.

Laceno-escursione-agosto-2017-1Anche il secondo itinerario ha raccolto molti consensi, vi hanno preso parte, infatti, circa cento persone, dai 3 ai 70 anni. Partendo dall’ingresso delle seggiovie, il gruppo è salito fino a circa 1230 metri lungo la Settevalli, per poi scendere dolcemente attraverso la bellissima faggeta lungo il margine meridionale dell’altopiano, fino a giungere al Piano dell’Acernese.

Nonostante la lunghezza e l’inizio in salita, i partecipanti sono stati entusiasti della passeggiata svolta tra faggi ed alberi di altra natura anche secolari, “un sottobosco pulitissimo ed un’aria frizzante e rigenerante” come commentato  da alcuni di loro. Le accurate e, al tempo stesso, chiarissime spiegazioni degli esperti in botanica e geologia hanno arricchito anche culturalmente tutti ed incuriosito i giovani che ponevano altre domande.

Laceno-escursione-agosto-2017-2Il terzo itinerario, riservato ad escursionisti un po’ più esperti, è stato affrontato da una trentina di persone. Dall’ingresso delle seggiovie a quota 1100, si è raggiunta la cima del monte Raiamagra a quota 1667, percorrendo in salita i 5 km della Settevalli.

Uno dei responsabili ha così commentato le nostre escursioni : ”Queste passeggiate hanno contribuito a far recuperare ai partecipanti alla Mariapoli la dimensione umana di “creature” e riconciliare la vita del corpo con quella dello spirito, spesso, purtroppo, compromessa dalla quotidianità frenetica e spersonalizzante della città”.

Stanchi ma felici, tutti gli escursionisti sono stati pienamente soddisfatti, molto grati a chi ha permesso, organizzato e guidato le camminate e non vedono l’ora di ripetere l’esperienza. Torneranno, infatti, domenica 10 settembre 2017 per una nuova passeggiata a contatto con la natura! Per quella data, partiranno dal colle Molella, si fermeranno per la Messa all’aperto nella radura di Valle Piana, per poi riscendere verso l’altopiano attraverso il bosco, spuntando in prossimità della chiesetta di Santa Nesta.

A cura di Nello Nicastro e Dino Cuozzo

F.I.E.: ACCOMPAGNATORI REGIONALI ESCURSIONISTICI

Laceno-Accompagnatori-escursionistici-7Dino-CUozzo-e-Nello-Nicastro