GIUNTA ESECUTIVA
NORME DI COMPORTAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI LAVORI

• I lavori della giunta inizieranno appena raggiunto il numero legale (almeno la metà+uno dei componenti effettivi). Trascorsi 30 minuti dall’ora di convocazione, la seduta è rinviata.
• Nessun argomento può essere sottoposto a discussione o deliberato se non iscritto nell’ordine del giorno.
• Ogni consigliere può nel punto all’ordine del giorno -varie ed eventuali- fare comunicazioni, interpellanze, ecc. In caso di motivato motivo e se tutti d’accordo, iscrivere un argomento all’ordine del giorno.
• Nessun consigliere può prendere la parola più di due volte sullo stesso argomento, la prima per esprimere il proprio pensiero in un tempo non superiore a cinque minuti e la seconda per replicare nel tempo massimo di tre minuti.
• La trattazione dell’approvazione dei processi verbali della seduta precedente ha luogo come primo punto all’ordine del giorno. Su detto argomento è concessa la parola solo per proporre rettifiche o per chiarire o correggere il pensiero espresso nell’adunanza precedente o per fatto personale. Non è perciò consentito riprendere la discussione sugli argomenti già trattati.
• Alle riunioni sono ammessi anche tutti i soci, con diritto di parola ma non di voto.
• I consiglieri sono tenuti a partecipare a tutte le adunanze della giunta.
• Le giustificazioni di assenze dovranno essere date non più tardi dell’inizio della seduta (anche tramite messaggi, chat, ecc.).
• Si intendono giustificate le assenze dei consiglieri per causa di malattia, lavoro, seri motivi di famiglia o altri gravi motivi.
• La mancata partecipazione a tre sedute consecutive, senza giustificato motivo, dà luogo all’avvio del procedimento per la dichiarazione della decadenza del consigliere con contestuale avviso all’interessato che può far pervenire le sue giustificazioni entro il termine richiesto nell’avviso notificato, termine che comunque non può essere inferiore a venti giorni dalla data del ricevimento.
• Trascorso tale termine, la proposta di decadenza è sottoposta alla giunta. Copia della delibera è notificata ovvero all’interessato entro 10 giorni.
• Per quel che riguarda gli avvisi di convocazione, le consegne, la presidenza della giunta, sono elementi regolati dallo statuto e regolamento interno.

Documento approvato dall’Assemblea dei soci del Consorzio Laceno il 20.12.2016.